Ananas: si può coltivare solo in Sicilia

Ananas: si può coltivare solo in Sicilia

Per essere coltivata in ambienti ideali, la pianta dell’ananas ha bisogno di alte temperature, pensate che in inverno perché la pianta possa vivere a lungo la temperatura esterna non deve scendere al di sotto dei 16°. Questo vuol dire che l’unico ambiente ideale alla coltivazione dell’ananas in Italia è la terra della nostra Sicilia, arida calda e rovente. Non tutti sanno che l’ananas si può coltivare anche in casa, in quanto pianta che non necessita di radici profonde e quindi capacissima di adattarsi ad un semplice vaso di terracotta.

Ananas: si può coltivare solo in Sicilia
Ananas: si può coltivare solo in Sicilia

Se vivi in Sicilia e vuoi provare l’esperienza di coltivare una pianta di ananas puoi farlo, ti basterà tagliare o distaccare un ciuffo dalle condizioni ottimali e posizionarlo in un vasetto di vetro trasparente con dell’acqua mantenendo sempre alla luce non diretta del sole la parte verde del ciuffo. In poche settimane vedrai formarsi le piccole radici sotto la corona, attendete che la crescita si assesti ancora qualche giorno e procedi al trapianto in un vaso con terra. E’ molto importante però preparare il vaso con una parte di argilla alla base che drenerà la terra perché l’ananas non ama i ristagni d’acqua soffrendo facilmente di marciume.

ananas
ananas

L’ananas è un frutto ricco di vitamine, sali minerali, fibra, il frutto dell’ananas rinforza il sistema immunitario, è ricco di antiossidanti come la vitamina C ed è molto depurativo. La particolarità di questo frutto sta nella bromelina contenuta in esso, una sostanza capace di scindere le proteine migliorando la digestione. Inoltre l’ananas contrasta la ritenzione idrica: la polpa contiene l’80% di acqua, con una bassa percentuale di calorie, in media come quelle di una mela, ed è ricca di calcio, potassio, fosforo, polifenoli, vitamine A e C.

Quindi ricapitolando, se vivi in Sicilia e vuoi provare l’esperienza di coltivare una pianta d’ananas puoi farlo subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.